Salvaguardare l’ambiente e il portafoglio: bonus fotovoltaico 110%

Le novità introdotte dal D.L. 34/2020, più comunemente noto come Decreto Rilancio, oltre all’efficientamento energetico e alla riduzione del rischio sismico, prevedono un’importante opportunità: l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica di edifici privati, pubblici o di nuova costruzione.

Si tratta di un’“opportunità green” sulle spese sostenute dall’1 Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021, spettante a:

  • – condomini,
  • – persone fisiche,
  • – istituti autonomi case popolari,
  • – cooperative di abitazioni a proprietà indivisa

e consente di abbattere il consumo di energia a pagamento e, conseguentemente, di ridurre drasticamente i costi sulla bolletta elettrica.

Se le spese sono eseguite congiuntamente ad un intervento di ecobonus o sisma bonus, possono essere portate in detrazione nella misura del 110% in cinque quote annuali di pari importo, rispettando i limiti di costo massimi previsti per ogni kWp di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico.

Con il rilascio del visto di conformità che attesta la presenza dei presupposti per lo svolgimento degli interventi, anche il bonus fotovoltaico 110% è soggetto allo sconto in fattura o alla cessione del credito.

Un impianto fotovoltaico consente di avere un notevolissimo risparmio energetico con innumerevoli vantaggi di tipo ambientale ed economico e oggi, grazie al superbonus 110%, è possibile salvaguardare l’ambiente e il portafoglio, riducendo notevolmente i livelli di inquinamento e gli importi in bolletta praticamente a costo zero.

 


Se sei interessato all’energia ecosostenibile e vuoi approfittare di questa opportunità per la tua abitazione, visita il nostro sito: https://www.regran.it/ o contattaci direttamente a info@regran.it.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email