Fotovoltaico per aziende: una scelta responsabile

La rivista scientifica “Nature Climate Change” ha pubblicato una ricerca molto interessante, realizzata da un team di esperti di scienza ambientale, sulla riduzione della quantità di emissioni di anidride carbonica (CO2) dall’inizio dell’anno alla fine di aprile. La pandemia e il conseguente lockdown, come già sappiamo, hanno influenzato notevolmente la salute del nostro pianeta e, infatti, gli studi confermano che il calo giornaliero mondiale di emissioni è arrivato fino al 17 per cento rispetto al 2019.

L’attenzione rivolta alla salvaguardia dell’ambiente non è una questione nuova sui tavoli istituzionali dal momento che, già da diversi anni, si parla sempre più di “Green economy”: un modello politico ed economico ambientalmente responsabile” mirato a ridurre i livelli di inquinamento in risposta alla grave situazione ambientale e inoltre a migliorare la produttività e la competitività soprattutto in un periodo di grave crisi economica e finanziaria.

In tal senso diventa inevitabile promuovere modelli di produzione e consumo sostenibili e fra questi certamente il più immediato è l’impianto fotovoltaico aziendale.

Un impianto fotovoltaico è composto da pannelli fotovoltaici che trasformano l’energia solare in energia elettrica e inverter che convertono l’energia elettrica da continua in alternata per essere utilizzare direttamente per i fabbisogni aziendali in auto consumo e che, quando le aziende sono ferme (giorni festivi, ferie estive, etc.),  viene immessa nella rete locale di distribuzione; gli impianti vanno dimensionati in funzione dei consumi aziendali consentendo un notevole risparmio sui costi in bolletta.

Per un’azienda, infatti, questo tipo di investimento consente di implementare la propria capacità di “autoconsumo” poiché l’energia generata può essere utilizzata in tutto o in parte, attraverso il regime di scambio sul posto”, consentendo così di ammortizzare nel tempo l’investimento fotovoltaico.

Investire sulle fonti rinnovabili e in particolare sul fotovoltaico, oggi è una scelta adottata da molte aziende che vogliono ottenere un vantaggio competitivo rispetto alle imprese che sfruttano fonti di energia tradizionale, cercando così di diminuire i costi dell’energia e aumentare quelli della produzione, avendone anche un ritorno d’immagine grazie all’utilizzo di energia verde. La sempre crescente sensibilità del mercato verso l’ambiente e l’ecosostenibilità è oggi un’importante opportunità di crescita, posizionamento e visibilità per quelle aziende disposte a puntare sui propri valori etici perché diventino parte integrante della mission aziendale accrescendo così la brand reputation.

Installare un impianto fotovoltaico, dunque, consente di ottenere allo stesso tempo un risparmio e un guadagno (grazie a quanto si riceve per l’energia immessa in rete), in termini economici e ambientali, per la produzione di un’energia verde, pulita e sicura.

Le imprese del Sud possono accedere al Credito d’Imposta del 45% grazie al Bonus Investimenti Sud, cumulabile, peraltro, al super ammortamento previsto da Industria 4.0.

Anche l’accesso al credito si rivela un ulteriore punto di forza di questo investimento in considerazione dei valori molto bassi dell’Euribor, che consentono di accedere a prestiti bancari con tassi bassissimi, e dal fatto che gli stessi possono anche dall’intervento del Medio Credito Centrale.

Se sei interessato a installare un impianto fotovoltaico per la tua azienda, creandoti di fatto una rendita finanziaria per i prossimi 25-30 anni e vuoi affidarti a professionisti con esperienza pluridecennale nel settore, in grado di determinare esattamente la produzione prevedibile dell’impianto, i benefici attesi, i costi stimabili, suggerendoti al contempo le migliori soluzioni tecniche, bancarie e assicurative, visita il nostro sito: https://www.regran.it/ o contattaci direttamente a info@regran.it.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email